De Luca: “Accorinti revochi delibera o occupo Palazzo Zanca”

Category: Rassegna Stampa Amministrative 2018, Stampa Amministrative 2018 Comments: No comment

“Se il sindaco Accorinti non revoca immediatamente questa delibera  che autorizza l’utilizzo di 120 mila euro dati dal Comune di Messina a Taormina Arte in caso di necessità per coprire i costi di questi show del Dalai Lama, io  occuperò Palazzo Zanca, perché non è pensabile che un comune  ormai praticamente in dissesto possa bruciare questa entità di fondi”. A dirlo in una nota è l’ex deputato regionale di Messina Cateno De Luca, ora candidato a sindaco della città dello Stretto, dopo la decisione della giunta di Messina di destinare 120 mila euro per  gli eventi con il Dalai Lama a Taormina e Messinanel caso  gli introiti provenienti dagli incassi dei biglietti non dovessero bastare a coprire le spese.

“Presenterò – prosegue De Luca – un esposto alla Procura,  alla Corte dei Conti e agli altri organi competenti di vigilanza su conti pubblici e sulla legittimità degli atti. Accorinti vuole inoltre che i soldi raccolti con la vendita dei biglietti durante gli incontri con il Dalai Lama a Messina e Taormina vengano destinati ai bimbi tibetani e, sebbene  questo sia ammirevole, vorrei sapere  ai bimbi di Messina chi ci pensa? Anche i piccoli della città peloritana vivono spesso in famiglie senza sussidi e che sono in povertà nelle baracche.

Chiedo che il presidente del consiglio, Emilia Barrile, convochi il Consiglio comunale per la sfiducia ad Accorinti e alla sua setta al più presto”.

Fonte: Messina oggi

leggi l’articolo

Lascia un commento