Verso le Regionali Matrimonio Udc-Sicilia Vera. Cateno De Luca:“Il mio obiettivo resta Messina”

Category: Comunicati Stampa Regionali 2017, Conferenza Stampa Regionali 2017, Stampa Regionali 2017 Comments: No comment
ateno De Luca è pronto per il tour elettorale in tutta la città. “Le regionali sono un referendum sulla mia persona per vedere se Messina mi vuole come candidato sindaco”. Sicilia Vera si allea con l’Udc per Musumeci presidente. Ecco i 4 candidati.
Il matrimonio ufficiale si celebrerà domani a Palermo, quando Udc e Sicilia Vera sigilleranno il patto che li porterà a correre insieme in queste elezioni regionali a sostegno della presidenza di Nello Musumeci. L’antipasto di quello che sarà il progetto è stato però offerto oggi dal vulcanico Cateno De Luca che ha scelto ancora una volta Messina per lanciare i suoi messaggi elettorali che non si limitano alle elezioni del 5 novembre ma puntano dritto alle amministrative messinesi del 2018.

«Continuo a sottolinearlo con forza:la mia candidatura alle regionali è in realtà un referendum sulla mia persona. Corriamo insieme all’Udc perché il progetto è vasto e ci porterà alle politiche e poi alle amministrative di Messina. Se la città vuole un sindaco come Cateno De Luca, con la sua storia, i suoi errori, i suoi difetti e la sua voglia di fare, dovrà dimostrarlo con il voto alle regionali. Saranno il banco di prova per dimostrare che sono credibile. L’ho detto e lo ribadisco: se ottengo 20 mila voti, non uno di più, sarò il candidato sindaco di questa città e lo sarò con il consenso della gente perché non ho intenzione di candidarmi nei partiti, non sarò il pupo di nessuno, non sarò il prodotto di nessun compromesso, come lo è stato lo stesso Accorinti. Le regole le facciamo noi. Se il 5 nonvembre non uscirà un’investitura popolare allora ognuno si tenga i sindaci che merita». Ha esordito così Cateno De Luca, oggi insieme al coordinatore cittadino dell’Udc Giovanni Frazzica. Quindi eventualmente De Luca sarà il candidato sindaco dell’Udc a Messina? Frazzica risponde che di fronte a un candidato che si presenta solo se incassa 20 mila voti i dubbi saranno certamente pochi.

De Luca è pronto a partire per un tour elettorale che, non a caso, si concentrerà solo sulla città di Messina. 190 tappe a bordo della sua vecchia auto rossa fiammante, un viaggio praticamente porta a porta che fino al prossimo 3 novembre toccherà tutti i villaggi per incontrare i cittadini e portare il messaggio di Sicilia Vera: «Il tour servirà anche per acquisire le candidature per il consiglio comunale. Faremo 6 liste al Comune e una generale. 7 liste per governare Messina. Questo è il nostro modello». Quindi 20 mila voti alle regionali per avere De Luca candidato sindaco di Messina: «Queste saranno vere primarie, qui non vince chi acquista più voti».

Il benvenuto ufficiale nell’Udc oggi è stato dato da Frazzica: «De Luca porta energia, rinnovamento e intelligenza. Dobbiamo mettere in sicurezza la Sicilia dai grillini che, a livello regionale, sarebbero come Accorinti ma moltiplicato per 100. In passato guardavo con diffidenza all’esuberanza di De Luca, poi due persone mi dissero che era una persona per bene e con un’intelligenza superiore alla media. Avevano ragione».

Domani a Palermo ci sarà il debutto ufficiale con Cesa e De Poli.

Insieme a lui oggi anche gli altri tre candidati alle regionali per Sicilia Vera: Daniela Zirilli, Elga Corrao e il sindaco di S. Teresa Danilo Lo Giudice. A presentarli è stato l’ex consigliere provinciale Pippo Lombardo che ha definito l’Udc come il miglior riferimento nazionale e il miglior interlocutore che Sicilia Vera potesse scegliere.

Francesca Stornante

fonte Tempostretto

leggi l’articolo

Lascia un commento